lunedì 6 dicembre 2010

LA COMETA PASTICCIONA E IL MIO ANGELINO

Vi ricordate vero della splendida iniziativa lanciata da Mara e Alberto nei loro blog, "La cometa Pasticciona"?
Oggi, con immenso piacere ho trovato un messaggio di Mara che mi dice che la mia ricetta, le pizzette di sfoglia a quattro mani, insieme ad altre 39, è stata selezionata per essere pubblicata nel ricettario che è già in vendita e i cui fondi andranno a favore dell'associazione ASSME, per lo studio sulle malattie metaboliche.

Eccolo qui!

Naturalmente vi lascio il link originale all'iniziativa:
Vi invito tutti ad andare a vedere e a comprare questo splendido ricettario.
Non solo può diventare una splendida idea regalo, ma pensate a tutto il bene che potete fare per questi bambini... uno degli obiettivi che si intende perseguire con la vendita del libro è impegnare i proventi per l'assunzione di un medico a Padova... e dio mio se servono dei medici...
Io sono davvero sensibile su questo argomento, mi prende al cuore.
Perché la mia vita è proprio accanto a un bambino ammalato e so, so davvero che cosa questo comporti per lui e per noi che gli stiamo accanto giorno dopo giorno.
Quest'iniziativa è lodevole, è grande e dobbiamo sostenerla con convinzione...perché è del bene dei nostri bambini che stiamo parlando.
Mi raccomando, andate a vedere e quest'anno per Natale, fatevi un bel regalo di solidarietà.
E venendo a me...
Sono ritornata da Padova, dove abbiamo affrontato l'ennesimo ricovero di Angelo; è andata bene, e adesso siamo qui, sollevati, a guardare con fiducia e serenità a queste feste in arrivo.
Ma il pensiero va a tutti quei bimbi e a quelle famiglie conosciuti in corsia; vite che soffrono, che ancora non vedono una fine alla loro sofferenza, bambini che passeranno Natale in corsia.
A tutti loro va il mio pensiero e la nostra preghiera.
Per non dimenticare questa realtà che ci è vicina e che non è sempre facile da gestire.
E un grande ringraziamento; a tutte le persone che a Padova lavorano per rendere felice la permanenza dei nostri bimbi in ospedale...dai medici agli infermieri, agli ausiliari, tutti pieni di grande umanità; grazie ai volontari, agli operatori , agli animatori. Grazie ai "pagliacci" che hanno allietato le nostre serate a letto e grazie alle istituzioni che garantiscono ai bimbi malati la possibilità di andare a scuola, in asilo e al nido e di rendere meno pesante e più vicina alla loro normale quotidianeità, la vita d'ospedale.
Vi lascio con qualche immagine di questo nostro ultimo ricovero...immagini di gioia, di serenità con l'augurio che tutti i bimbi possano vivere così i loro giorni da malati.




14 commenti:

  1. Mi son commossa nel leggere le tue parole Barbara. Chissà perchè non si pensa mai (almeno a me succede così) che ci sono tanti bimbi malati che soffrono ogni giorno, sembra che la malattia debba riguardare solo le persone adulte e magari anche di una certa età ma purtroppo non è così. Grazie di questo appello e di questo richiamo alla realtà, sebbene poco piacevole. E sono davvero felice che per il piccolo Angelo sia andato tutto bene. Un bacione al pupetto e un grosso abbraccio a te, buona giornata

    RispondiElimina
  2. Le tue parole mi "sono arrivate" dritte al cuore, visto che sono madre di due piccoli ometti. Mi unisco nell'augurare a tutti i bimbi una pronta e immediata guarigione e un bacione grosso al piccolo Angelo dallo smagliante sorriso birichino e contagioso.
    Complimenti anche a te per la "vittoria" luminosa della Cometa.

    Bacio e buona giornata
    diariodicucina.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. Carissima,
    non ci conosciamo ma non importa! Una stretta al cuore e gli occhi lucidi. Ecco cosa mi è successo stamane nel vedere e leggere il tuo blog! Sono padre di due splendidi bambini e so cosa significa avere un bimbo che non sta bene...se fosse possibile, ma so che non lo è, vorrei che tutti i bambini del mondo stessero bene, non soffrissero la fame e sopratutto non subissero abusi...di tutti i tipi (!!)...
    Un grosso bacione (posso??) al tuo meraviglioso bimbo...spero con tutto il cuore che Gesù Bambino che sta per arrivare gli porti serenità, gioia e salute!

    Auguroni!
    A. da Roma

    RispondiElimina
  4. Un abbraccio di cuore a una mamma meravigliosa con molto rispetto, ciao

    RispondiElimina
  5. Davvero una bellissima idea per un regalo fatto con il cuore, andiamo subito a vedere e complimenti a te per la tua sensibilità!
    Bacioni da sabrina&Luca

    RispondiElimina
  6. una splendida iniziativa. grandi!

    RispondiElimina
  7. Complimenti!!!!!E' stata una fantastica iniziativa......assolutamente da ripetere....grazie a te per la fantastica ricetta e ad Albertone e Mara per l'organizzazione....un bacino stefy

    RispondiElimina
  8. Io sono senza parole.. a parte l'essere contenta che il ricovero di Angelo sia andato bene... penso davevro a tutti quei bambini che passeranno il Natale.. e non solo nelle corsie di un ospedale.....grazie al cielo ci son i volontari che allietano le loro giornate tra risate.. e travestimenti da pagliacci ed altro!!! Ti abbraccio forte..

    RispondiElimina
  9. un abbraccio a te e Angelo, fortissimo, da un "ex-pagliaccia", ho smesso poco prima di avere mia figlia, ma è stata una delle esperienze più belle e forti della mia vita!

    RispondiElimina
  10. Idea bellissima per un regalo splendido e fatto con amore! Un abbraccio a te e a Angelo!!!!!

    RispondiElimina
  11. una bella iniziativa, un abbracio a te e la bimbo

    RispondiElimina
  12. Ringrazio tutti di cuore per le vostre parole. Mi hanno fatto commuovere.

    Due parole in più però e voglio dedicare a:

    @ A. di Roma: ma certo che accetto il bacione e gliel'ho già stampato sulle guanciotte! Naturalmente ricambio l'abbraccio affettuoso alla tua tribù, soprattutto al tuo piccolo ometto sofferente. Cosa posso dirti...se non che spero che tu e tua moglie vi manteniate sempre forti e uniti nell'affrontare le difficoltà della vita accanto ad un piccino ammalato, augurandovi di cuore che la vostra serenità renda nella vita, meno pesante il dolore a vostro figlio.
    Vi sono vicina con tutto il cuore e spero di rileggerti nel mio blog. Sono qui. Ciao.

    @MADAMA BAVAREISA: se potessi ti abbraccerei...abbraccerei te per tutta la categoria...perchè quello che fate è grande, è potente...portare il sorriso nel dolore e nella tristezza...è un grande atto d'amore. Grazie di cuore.

    RispondiElimina
  13. Come si fa a non lasciare un commento ad un post così emozionante! Sono anche io mamma di due bambini e ti sono vicina,anche se non ci conosciamo,anche se sono capitata per caso sul tuo blog,ma da oggi lo seguirò e spero di ricevere belle notizie sul tuo bellissimo bambino.Mi chiamo Daniela e vi auguro buone feste con tutto il cuore,ciao a presto.

    RispondiElimina